Crea sito

Alcune poesie ...

Amore vero

 

Come in una lettera
ti canta la mia musa
le tue dolci lodi,
      la tua presenza
      allontana il reale e
      fa gioire il cuore,
come un uccello
che in volo s’innalza
rimirando intorno;
     la tua assenza
     lascia interminabili pensieri
     che la mente accompagnano.
Come invadono il cuore
un tuo sguardo, un anèlito,
anche un piccolo gesto,
     quando la tua presenza è vera,
     quando un dolce sorriso
     ne richiama un altro.
Come rende felici
il tuo pensiero vicino
di un cuore sincero e vero 
 
 
Flavia Vizzari
 

 

E’   Lei

 

      E’  Lei   la donna  tra le donne,
ineluttabile  Madre
al cui modello volgere;
 
a Lei,  guarda  tu o donna,
che  ti  chiudi ,
fermando il tuo cammino.
 
E’  Lei,  Regina della pace, che
infonde il desiderio
di  pacatezza e luce;
 
armati  di coraggio  e spalanca
l’ imposta della vita,  perché
col freddo,  entri la tua  luce.
 

Flavia Vizzari

 

 

Routine.

 

 

Carte su carte

ti stressa il lavoro!

Quando il pensiero

lo mette da parte

scrivere tanto

stressare può

alquanto

se non lo si fa

con sentimento

sforzo ed impegno

ti priva d’ingegno

rende scostante

e…..vola via

il tempo

ora su ora

e fare al meglio

non ti consola

scrivere scrivere

ciò che ti piace

ti da diletto

e dona

la pace.

 

27 /MAG/ 05 – h. 18,06

 

 

 

Flavia Vizzari

 

E’ Natale

 

   E’ Natale;
   io bambino mi aspetto
   bei doni;
   mi aspetto
   di vivere giorni felici,
   assieme ai miei cari.
 
E’ Natale;
tu bambino,
non ti aspetti nulla;
sai di vivere
brutti momenti,
cerchi svago in quello che trovi.
 
   E’ Natale, destiamoci
   dal nostro torpore,
   soccorriamo
   la povera gente;
   Gesù nasce
   per tutti noi.
 
       Flavia Vizzari

 

 

Mio specchio dell’anima

 

Sulla stessa mia frequenza
di lunghezze d’onda
viaggi tu, come poeta che canta
le meraviglie innate,
come artefice che tinge
di soavi colori la vita,
ti ritrovo come specchio della sopita anima
vagante nei meandri sognanti della vita,
rifletti il mio pensiero,
traduci le realtà che inusitate s’imbattono
nelle lunghe ore dell’ incessante vivere,
ma nuovamente torneremo cenere,
si spegnerà ogni cosa,
ogni palpito cesserà di esistere,
tranne il riflesso
della sublime opera compiuta,
tranne l’anima, che volerà
finalmente vicino
nelle luci dell’infinito eterno.
 
 
    Flavia Vizzari

 

 

Movimento.

 

 

Lento vibrare anima ogni cosa,
con moti ondosi o sferzanti,
 agitati da bagliori profondi
sgorganti dal profondo;
scotimento della natura
o conversione dell’animo.
 
E’ movimento di vita, con brillanti
colori contempla emozionando
la fattiva energia del Creato,
come tramonto dai colori inebrianti
parimenti s’imprime nei cuori,
guizzante al mutar degli eventi.
 
Lento vibrare è anche agonia patita
che porta al trapasso verso migliore vita,
è movimento che prosegue incessante
nell’incedere ondoso del tempo,
alacremente nella sua gaiezza
o riflesso da mozioni smorzate;
 
sussiste quando non soffia il vento,
pigro movimento indolente,
si scuote per far fronte all’evento.
Lento vibrare espande energia di vita,
ora smorzata delirante e stanca,
ora scossa da bramosia infinita.
 

 Flavia Vizzari

 

 

Per  fantasia.

 

 

Vorrei non aver
l’animo del poeta
per non saper
volare con la fantasia,
vorrei non aver
la comprensione delle cose
per non capire
il male che ci sia;
vorrei essere libera,
come rauco gabbiano,
poter librarmi su
nel cielo turchino
e rimirare il mondo
non con la fantasia;
esistendo da vicino.
 

 Flavia Vizzari